Transizione alla democrazia (nuova Costituzione) della Spagna nel 1975

La storia spagnola è stata recentemente caratterizzata da profonde trasformazioni sociali e politiche, che hanno avuto il loro punto di svolta nel 1975, anno della morte del dittatore Francisco Franco. A partire da questa data ha preso avvio il rapido processo di democratizzazione delle istituzioni e della società spagnola.

La parallela evoluzione del sistema penale può essere analizzata distinguendo quattro fasi:

  1. quella che va dal 1975 al 1978, anno di approvazione della nuova Costituzione;
  2. quella delle riforme penalistiche degli anni Ottanta;
  3. quella dei lavori preparatori del nuovo codice penale, approvato nel 1995;
  4. quella recente.

 La prima fase, caratterizzata dalla transizione dal regime autoritario franchista a quello pluralista e democratico, si conclude con l’entrata in vigore della Costitucion Espanola nel 1978. In tale data, la dottrina penalistica spagnola aveva pienamente assimilato i principi propri dell’ordinamento penale di uno Stato democratico e sociale, quali quello di legalità, di offensività, di extrema ratio. Occorre quindi esaminare le norme costituzionali rilevanti per il diritto penale.

Transizione alla democrazia (nuova Costituzione) della Spagna nel 1975 ultima modifica: 2012-11-30T20:57:31+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta