L’ordinamento giuridico come sistema

  • Si può parlare di unità dell’ordinamento poiché alla sua base si presuppone una norma fondamentale alla quale si possono far risalire, direttamente o indirettamente, tute le norme dell’ordinamento
  • Ma l’ordinamento giuridico è un SISTEMA? È un’unità sistematica?
  • SISTEMA è un insieme di enti ordinati in rapporto col tutto ed in rapporto di compatibilità tra loro

 

  • KELSEN distingue due tipi di sistemi:
    • SISTEMA STATICO = le norme si deducono le une dalle altre in base al CONTENUTO fino ad arrivare alle norme di carattere generale = ORDINAMENTI MORALI
    • SISTEMA DINAMICO = le norme si deducono attraverso le delegazioni di potere delle AUTORITà che le hanno poste = criterio FORMALE = ORDINAMENTI GIURIDICI
    • (Questo è un altro criterio per la distinzione tra diritto e morale)
  • In un ordinamento giuridico, le norme si giudicano in base ad un criterio FORMALE, per stabilire se appartengano o no al sistema = poiché non se ne considera il contenuto, è possibile e lecito che esistano norme in contraddizione nello stesso ordinamento

Tre significati di sistema

  • Non è molto chiaro quale sia l’esatto significato della parola SISTEMA in riferimento all’ordinamento giuridico
  • DEL VECCHIO = le norme tendono naturalmente a formare un sistema in cui si avvicinano quelle compatibili o complementari e si eliminano quelle contraddittorie o incompatibili
  • PERASSI = le norme in un ordinamento non sono isolate, ma formano un sistema in quanto ci sono certi principi che fungono da collegamenti tra di esse
  • INTERPRETAZIONE SISTEMATICA = poiché le norme di un ordinamento sono una totalità ordinata, si possono risolvere dei nodi giuridici ricorrendo allo SPIRITO DI SISTEMA, cioè al principio generale che è il valore su cui si basa il sistema
  • Che l’ordinamento giuridico costituisca un sistema è dunque un abituale presupposto dell’attività del giurista
  • Definizioni di sistema:
  1. Come SISTEMA DEDUTTIVO: un ordinamento è un sistema in quanto le norme derivano da principi generali tramite processi deduttivi = ordinamento del diritto naturale = si parte da postulati iniziali e si sviluppa a gradi, progressivamente
  2. Come SISTEMA INDUTTIVO: partendo dalle singole norme le si classifica per arrivare ad astrarre dalla loro generalizzazione dei concetti sempre più generali = giurisprudenza sistematica
    • tramite questo processo, si è arrivati a definire il rapporto giuridico: concetto che permette la riduzione di tutti i fenomeni giuridici ad uno schema unico

3. Come INSIEME DI NORME IN CUI NON C’è INCOMPATIBILITà

  • C’è esigenza di coerenza tra le parti di un ordinamento:
  • In un sistema giuridico deduttivo, una contraddizione fa crollare tutto il sistema
  • In un sistema giuridico non deduttivo, la comparsa di una contraddizione non fa crollare il sistema, ma lo fa modificare, con l’eliminazione di una o di entrambe le norme incompatibili
  • Secondo il PRINCIPIO DI COMPATIBILITà, infatti, una norma è valida non solo se appartiene all’ordinamento e se è posta da un’autorità vigente, ma anche se non è in contrasto con altre norme
L’ordinamento giuridico come sistema ultima modifica: 2013-11-19T19:22:34+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta