Limiti al principio della libertà di circolazione

Limiti per i servizi professionali. Nel caso Wouters era stata posta alla corte la possibile estensione ai professionisti della qualifica di imprese che presentano servizio di interesse economico generale. La corte non ha riconosciuto la natura di impresa all’ordine degli avvocati, sebbene l’avvocato generale Leger aveva ritenuto possibile qualificare gli avvocati come imprese incaricate di servizi di interesse generale ex 86 par 2 CE con considerazioni poco convincenti sulla natura di servizio pubblico svolte a livello comparato non riferendosi all’ordinamento olandese. Questa sentenza ha prodotto comunque una nozione di interesse generale: ciò nel senso che gli avvocati agiscono nell’interesse dei clienti senza il rischio di conflitti d’interesse, possibili invece in caso di associazioni professionali multidisciplinari. La corte ha quindi bilanciato restrizione della concorrenza imputabile alla regola professionale contestata e interesse pubblico.

Limiti nel settore dell’istruzione. Il finanziamento della pubblica istruzione rientra nei bilanci e nella funzione dei singoli stati membri.Nella sentenza Humbel/edel la corte ha ritenuto che la nozione di servizio non si riscontra nel caso di insegnamento impartito da certi istituti interamente o principalmente finanziati da fondi pubblici. per la corte è un servizio l’insegnamento privato in sistemi di scuole pubbliche e private ex 50 ce in quanto c’è pagamento di corrispettivo, mentre la scuola pubblica non è un servizio perchè non c’è remunerazione.

Limiti al principio della libertà di circolazione ultima modifica: 2012-02-08T00:51:48+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento