La compensazione nel settore dei trasporti

C’è ancora una convinzione generale che sostiene che i servizi di trasporto terrestre di passeggeri con oneri di servizio pubblico non possano esser gestiti con una logica commerciale ma che occorra estendere almeno la trasparenza negli affidamenti degli incarichi per promuovere l’apertura del mercato e della concorrenza. Risultano quindi ancora prevalenti l’attribuzione agli operatori del servizio pubblico di diritti di esclusiva e di concessione di compensazioni finanziarie.

La disciplina della materia dei trasporti è contenuta ora nel 73 CE per cui sono compatibili con il trattato aiuti richiesti per la necessità del coordinamento dei trasporti ovvero corrispondenti al rimborso di alcune servitù inerenti la nozione di servizio pubblico. Ciò è stato ribadito da sentenza Altmark. Con il nuovo regolamento 1370/2007 si è imposta l’innovazione consistente nel carattere obbligatorio e generale della conclusione di contratti di servizio.

In questo modo si realizza bene la sentenza Altmark perchè la compensazione deve esser riportata nei contratti di servizio e realizzata secondo i metodi ivi previsti. Il metodo di compensazione deve portare a un mantenimento e sviluppo di una gestione efficace della fornitura di servizi di trasporto di passeggeri di livello elevato. Per valutare l’incidenza reale degli obblighi di servizio si attua l’effetto finanziario netto cioè la simulazione della situazione finanziaria che si sarebbe creata senza compensazione.

Trasporti ferroviari. Il modello di funzionamento in questo settore è caratterizzato dalla sommatoria di diritti esclusivi attribuiti alle imprese con ingenti sovvenzioni statali che assicurano funzionamento e qualità del servizio di interesse economico generale . per la commissione un sostegno in termini di aiuto di stato può trovare giustificazione nelle spese richieste per la modernizzazione e in particolare ciò deve provocare una uniformità del mercato europeo dei trasporti aperto alla concorrenza.

In questo contesto la commissione deve accertare che l’aiuto finanziario corrisposto dai poteri pubblici non provochi distorsioni della concorrenza contrarie all’interesse comune. Nei settori non sottoposti al regolamento CE 1370 soccorrono le Linee guida della commissione per gli aiuti di stato alle imprese ferroviarie del 2008 e sono orientamenti per valutazione della compatibilità degli aiuti per quegli aspetti valutati direttamente con art 73 CE.

Settore dei trasporti marittimi. Secondo gli orientamenti comunitari in materia di aiuti di stato ai trasporti marittimi le compensazioni in tema di cabotaggio marittimo devon esser conformi alle condizioni previste da art 4 reg CEE 3577/92 del consiglio e poi alle norme procedurali in tema di aiuti di stato. La commissione ha autorizzato l’aiuto fatto dall’italia alla compagni tirrenia in quanto questa linea mobilita popolazioni garantendo collegamenti con isole maggiori.

La compensazione nel settore dei trasporti ultima modifica: 2012-02-08T01:29:54+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento