Oneri di servizio pubblico nel settore del trasporto aereo, nei trasporti marittimi e nel trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia

Il regolamento n. 2408/92 stabilisce le condizioni di applicazione del principio di libera prestazione dei servizi nel settore. Gli stati posson imporre oneri di servizio pubblico a servizi aerei di linea fatti verso un aeroporto che serve una regione periferica o se ci sono rotte a bassa densità di traffico. Questi meccanismi possono poi portare all’assegnazione esclusiva di un solo vettore per una tratta per massimo 3 anni mediante gara comunitaria e il vettore potrà ricevere una compensazione adeguata per gli oneri di servizio pubblico.

il regolamento CEE n.3577/92 all’art. 4 prevede che uno stato membro concluda contratti di servizio pubblico o imponga obblighi di servizio pubblico su base non discriminatoria per ogni armatore comunitario ed ogni possibile compenso dovuto per gli obblighi di pubblico servizio deve esser reso disponibile per ogni armatore comunitario.

Il regolamento CE n.1370/2007 ha fissato una nuova disciplina degli obblighi di servizio pubblico negli ambiti di sua competenza abrogando precedenti regolamenti e ora l’obbligo di servizio pubblico è definito indirettamente riferendosi a caratteristiche non commerciali. Questo reg prevede l’obbligo di definire in un contratto di servizio pubblico stipulato dall’autorità competente con l’operatore prescelto natura degli obblighi e compensazione, rispettando sussidiarietà, trasparenza e pari trattamento operatori e proporzionalità.

Oneri di servizio pubblico nel settore del trasporto aereo, nei trasporti marittimi e nel trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia ultima modifica: 2012-02-08T01:16:36+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento