Questioni di competenza e giurisdizione. La disapplicazione dei regolamenti e degli atti amministrativi generali. Le sentenze in materia di annullamento

Questioni di competenza e giurisdizione

Prima di decidere il merito, il giudice deve verificare se la causa appartiene alla sua giurisdizione e alla sua competenza. Se la commissione si dichiara incompetente, deve altresì indicare il giudice competente.

La disapplicazione dei regolamenti e degli atti amministrativi generali

Dinanzi al giudice tributario si possono impugnare solo provvedimenti individuali; il giudice tributario, non può quindi annullare gli atti amministrativi generali e i regolamenti, ma , se sono legittimi, può disapplicarli. Il vizio della norma generale o regolamentare è conosciuto incidenter tantum, e la norma, disapplicata nel caso singolo, conserva la sua vigenza ed efficacia erga omnes.

Anche nel processo tributario le spese della lite sono a carico del soccombente.

Le sentenze in materia di annullamento

Le sentenze con cui sono respinte le domande di impugnazione hanno natura di sentenze di mero accertamento, in quanto esse si limitano a dichiarare l’inesistenza del diritto all’annullamento dell’atto impugnato. Quando l’amministrazione, a seguito della sentenza che respinge l’impugnazione di un avviso di accertamento, iscrive a ruolo la somma da riscuotere, non esegue la sentenza, ma segue l’avviso di accertamento; analogamente, se viene respinto un ricorso contro il ruolo, il ruolo non è sostituito dalla sentenza. Le sentenze, che accolgono le domande di impugnazione hanno come contenuto caratteristico, l’annullamento (totale o parziale) dell’atto impugnato. Con l’impugnazione che da vita al processo tributario, quindi , si mira all’annullamento, non alla sostituzione dell’atto: l’impugnazione è di tipo rescindente, non di tipo rescissorio.

 Le sentenze in materia di rimborso

Per conseguire una tutela completa, il contribuente non deve limitarsi a impugnare il provvedimento negativo o a censurare il silenzio, ma deve chiedere che venga accertato il suo diritto al rimborso e che l’amministrazione sia condannata a rimborsare. Il ricorrente, dunque, quando agisce per un rimborso, deve chiedere, ed il giudice deve emettere, una decisione dal contenuto complesso, con cui viene statuito, non solo l’annullamento del diniego, ma anche l’accertamento del credito del ricorrente e la condanna dell’amministrazione a rimborsare.

Questioni di competenza e giurisdizione. La disapplicazione dei regolamenti e degli atti amministrativi generali. Le sentenze in materia di annullamento ultima modifica: 2013-02-21T11:39:01+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta