I caratteri generali del processo di cognizione

legge 353/1990 → muta con fondamentali innovazioni il processo di cognizione:

-        giudice unico in tribunale come regola e collegio come eccezione

-        sistema di preclusioni  per scandire varie fasi del processo

-        provvedimenti anticipatori di condanna

-        esecuzione provvisoria ope legis delle sentenze di primo grado

-        la trasformazione del giudizio d’appello da novum judicium a revisio prioris instatiae

il legislatore ha poi regolato l’iter e le modalità di svolgimento del processo ordinario di cognizione:

-        rimodellamento del rapporto tra le fasi di preparazione, trattazione e istruzione della causa

-        facoltà di optare per norme del rito societario

-        semplificazione disciplina di comunicazione atti e provvedimenti

-        nuove regole per notificazioni

-        ampliamento termini di comparizione

-        modifiche a disciplina ordinanze anticipatorie

In riguardo all’idoneità della riforma di risolvere la crisi della giustizia civile, il legislatore ha introdotto l’imperativo specifico delll’art.111 cost: ragionevole durata del processo e ha istituito l’equa riparazione dei danni derivati da violazione. Servono però profonde riforme di struttura.

I caratteri generali del processo di cognizione ultima modifica: 2013-07-03T17:24:00+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta