Assistenza a terra, controlli di sicurezza e servizio antincendio negli aeroporti

Assistenza a terra

L’assistenza a terra comprende attività complementari o strumentali alla prestazione di trasporto del vettore aereo, che si svolgono in ambito aeroportuale. Si tratta di servizi di vario genere, che comprendono:

  1. l’assistenza ai passeggeri: controllo biglietti, registrazione bagagli, ecc.
  2. l’assistenza ai bagagli: smistamento, caricamento, ecc.
  3. l’assistenza a merce e posta: movimentazione, trattamento di documenti, formalità doganali, ecc.
  4. l’assistenza dell’aeromobile: parcheggio e spostamento, pulizia, rifornimento, ecc.

Non rientrano nell’assistenza a terra le altre attività e i servizi che, pur svolgendosi nell’area aeroportuale, non riguardano la prestazione di trasporto del vettore aereo, ma sono offerti al solo scopo di migliorare la funzionalità e l’efficienza dell’aerostazione. Non vi rientra neppure il servizio per la ristorazione a bordo.

i servizi di assistenza a terra sono di solito esercitati in esclusiva e affidati o al gestore aeroportuale oppure ad altro soggetto in regime di concessione.

Negli aeroporti con traffico annuale superiore a 2 milioni di passeggeri o a 50.000 tonnellate di merce, il servizio è liberalizzato.

In tutti gli aeroporti è consentita l’autoproduzione, ovvero l’effettuazione di servizi da parte del vettore per conto proprio.

L’assistenza a terra è fornita ai vettori in base un contratto di appalto, che si basa normalmente su un formulario predisposto dalla IATA; le tariffe sono libere negli aeroporti in cui il servizio è prestato da almeno due fornitori, mentre dove il servizio è fornito da un solo prestatore le tariffe sono stabilite da quest’ultimo e comunicate al ministro dei trasporti per l’approvazione, che deve avvenire entro 45 giorni.

Controlli di sicurezza

I servizi di controllo di sicurezza in ambito aeroportuale, per il cui espletamento non è richiesto l’esercizio di pubbliche potestà, sono assicurati dal gestore aeroportuale.

I servizi consistenti nei controlli dei passeggeri in partenza e in transito, dei bagagli e della merce possono essere svolti o dal gestore aeroportuale, al quale siano stati affidati in concessione, o da altre imprese cui siano stati appaltati dal concessionario o dall’amministrazione.

Questi servizi sono svolti sotto la vigilanza della polizia di Stato, che assicura gli interventi che richiedono l’esercizio di pubbliche potestà

Altri servizi di controllo di sicurezza, come il controllo documentale dei passeggeri, sono svolti dai vettori od altri operatori aeroportuali, direttamente oppure tramite il gestore aeroportuale o imprese di sicurezza.

Infine, il gestore aeroportuale svolge i servizi di vigilanza dei beni aeroportuali di proprietà o in concessione.

Servizio antincendio

L’ENAC determina le condizioni di applicabilità, attuazione e regolarità dei servizi antincendio in ambito aeroportuale.

Il servizio antincendio per il traffico aereo civile nei più importanti aeroporti civili e militari è espletato dal ministero dell’interno, che vi provvede con personale, mezzi e materiali antincendio del corpo nazionale dei vigili del  fuoco.

Negli aeroporti minori e negli eliporti il servizio è assicurato, a propria cura e spese, o dai titolari di licenza per servizi di trasporto non di linea, lavoro aereo o scuole di pilotaggio oppure dei gestori, con personale in possesso di apposita abilitazione.

Assistenza a terra, controlli di sicurezza e servizio antincendio negli aeroporti ultima modifica: 2013-07-12T18:12:36+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta