L’imputazione dell’attività di impresa

L’acquisto della qualità di imprenditore è presupposto per l’applicazione ad un dato soggetto del complesso di norme che l’ordinamento ricollega a tale qualifica e, se l’attività è commerciale, di quelle specificatamente dettate per l’imprenditore commerciale.

Si diventa imprenditore commerciale, secondo l’art. 2082, con l’esercizio di attività di impresa.

Per poter affermare che un soggetto è diventato imprenditore è necessario che l’esercizio dell’attività di impresa sia a lui giuridicamente riferibile, sia a lui imputabile.

L’art. 2082 nulla dice in merito al momento in cui deve ritenersi iniziato l’esercizio dell’impresa, con conseguente acquisto della qualità di imprenditore.

E nulla dice circa il momento finale dell’attività di impresa, con conseguente perdita della qualità di imprenditore.

per approfondimenti vedere anche Esercizio diretto dell’attività di impresa

L’imputazione dell’attività di impresa ultima modifica: 2013-05-04T01:34:24+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta