Che significa assunzione interna ed assunzione esterna?

Assunzione esterna significa spostamento del peso del debito nei confronti del eredito re; l’assunzione interna, invece, si verifica nei confronti dei debitore originario.

Il Campobasso ritiene che nell’ assunzione del debito si assiste sempre ad assunzione in via definitiva, cioè ad un’assunzione interna contemporanea ad una esterna. Qual’ è la critica del Cicala a questa posizione?

CICALA non è d’accordo con la teoria del CAMPOBASSO dal momento che ritiene che una assunzione in via definitiva è evento che può riguardare l’accollo ma non certo l’assunzione in generale. Spieghiamo meglio:

l’accollo interviene tra un soggetto assuntore (accollante), il debitore ongll1ano (accollato) ed il creditore (accollatario); alla base di un accollo vi è sempre un rapporto di provvista tra debitore originario ed accollante-assuntore, ed un rapporto di valuta tra debitore originario ed accollatario; vi è dunque una assunzione esterna (assuntore/creditore) ed un’assunzione interna (debitore ori ginario/assuntore).

O Per quanto riguarda l’espromissione, invece, si assiste ad una completa assenza del rapporto di provvista; l’espromissione, infatti, è completamente “astratta” (distaccata) dal rapporto di provvista. Per CICALA, infatti, colui che assume il debito non potrà mai fare riferimento al rapporto di provvista, neanche per, quanto riguarda il regime delle eccezioni. L’espromissione, dunque, vive sul solo rapporto di valuta (rapporto tra assuntore espromittente e creditore), senza del quale è inesistente, nulla.

Tenendo presente questi assunti la tesi del CAMPOBASSO è facilmente confutata dal momento che il CICALA ha dimostrato come, nel caso di espromissione, può esservi una assunzione del debito che non sia contemporaneamente esterna ed interna.

Che significa assunzione interna ed assunzione esterna? ultima modifica: 2014-05-28T18:43:23+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta