I poteri amministrativi: i poteri ablatori

Tali poteri incidono negativamente sulla sfera giuridica dei destinatari, in quanto impongono obblighi ( privando il soggetto della libertà di scegliere se agire), ovvero sottraggono situazioni favorevoli in precedenza pertinenti al privato, attribuendole di norma , ma non necessariamente all’amministrazione ( ablatori reali).

A fronte dell’esercizio di tali poteri il destinatario si presenta come titolare di interessi legittimi oppositivi.

L’effetto ablatorio può incidere su diritti reali, diritti personali o su obblighi a rilevanza patrimoniale. ( es. espropriazione , occupazione, requisizione, ordini ecc.).

L’espropriazione è il provvedimento che ha l’effetto di costituire un diritto di proprietà o altro diritto reale in capo ad un soggetto( espropriante ) previa estinzione del diritto in capo ad altro soggetto ( espropriato) al fine di consentire la realizzazione di un’opera pubblica o per altri motivi di pubblico interesse e dietro versamento di un indennizzo ai sensi dell’art. 42, 3 comma Cost.

La disciplina dell’espropriazione per pubblica utilità è contenuta nel testo unico D.P.R. 327/01 modificato dal d.lgs. 302/02.

L’esercizio del potere di esproprio concernente i beni sottoposti a vincolo quinquennale ai fini dell’esproprio in conseguenza dell’approvazione di un piano urbanistico generale, si articola nella previa dichiarazione di pubblica utilità delle opere e nella successiva espropriazione. Esso è disciplinato dal T.U. sulle espropriazioni per pubblica utilità.

La legge prevede anche la possibilità di procedere all’occupazione temporanea di alcuni beni.

L’art. 49 T.U. disciplina tale occupazione che può essere disposta quando ciò sia necessario per la corretta esecuzione dei lavori prevedendo la relativa indennità.

L’ipotesi più rilevante era costituito in passato dall’occupazione d’urgenza e riguardava il possesso delle cose destinate all’espropriazione allorché la realizzazione dell’opera per la quale si procedeva all’espropriazione fosse dichiarata indifferibile e urgente , ed era accompagnata dall’obbligo di pagare un’indennizo.

Talora , pur in presenza di un’opera già realizzata durante la pendenza del procedimento di occupazione temporanea, la p.a. non riusciva a concludere nei termini il procedimento espropriativi. Secondo la cass. , sempre che si fosse realizzata l’irreversibile trasformazione dell’immobile, si produceva comunque l’acquisto della proprietà di esso a favore della p.a peraltro tenuta a risarcire il danno onde al privato era preclusa la possibilità di ottenere la restituzione del bene.( occupazione acquisitiva o accessione invertita).

Tale indirizzo pare confermato dal T.U. che ha disciplinato l’istituto della “occupazione anticipata”. Per l’adunanza plen. del Consiglio di Stato con sent. 2/05, la P.A. deve restituire il bene espropriato a seguito di occupazione acquisitiva , allorché l’area abbia subito una irreversibile trasformazione.

Le requisizioni sono provvedimenti medianti i quali l’amm.ne dispone della proprietà o comunque utilizza un bene di un privato per soddisfare un interesse pubblico. Es. requisizioni in proprietà per le cose mobili , requisizione in uso che ha come presupposto l’urgente necessità e riguarda beni mobili e immobili e comporta la possibilità di poter utilizzare il bene.

La confisca è un provvedimento ablatorio a carattere non già espropriativi bensì sanzionatorio ed è la misura conseguente alla commissione di un illecito amministrativo. Es. confisca dell’immobile realizzato abusivamente.

Il sequestro è il provvedimento ablatorio di natura cautelare: esso mira in genere a salvaguardare la collettività dai rischi derivanti dalla pericolosità del bene. Es. sequestro di sostanze alimentari o di medicinali avariati.

Alcuni provvedimenti ablatori incidono non già sui diritti reali bensì sulla complessa sfera giuridica del privato privandolo di un diritto o di una facoltà.

Gli ordini hanno un particolare effetto di imporre un comportamento al destinatario. Essi si distinguono in comandi(ordini di fare), divieti( ordini di non fare), nonché in generali e particolari.

Esistono poi poteri ablatori caratterizzati dal fatto che impongono obblighi a rilevanza patrimoniale ed hanno come effetto la costituzione autoritativa di rapporti obbligatori : es. i provvedimenti prezzi.

 

I poteri amministrativi: i poteri ablatori ultima modifica: 2017-06-30T15:09:58+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento