La categoria dei diritti reali, il numero chiuso e la tipicità dei diritti reali

La categoria dei diritti reali

La proprietà è il diritto reale per eccellenza (POTENZIALMENTE ILIMITATO). Esistono inoltre i diritti reali limitati, diritti con contenuto minore della proprietà. Tali diritti si denominano diritti reali di godimento e sono: l’enfiteusi, la superficie, l’usufrutto, l’abitazione, l’uso e le servitù prediali. Esistono infine i diritti reali di garanzia costituiti solo in tale funzione sulle cose immobili e mobili regolati dal c.c. nel Libro VI.

Il numero chiuso e la tipicità dei diritti reali

Il principio del numero chiuso dei diritti reali significa che le figure delle situazioni reali sono determinate solo dall’ordinamento giuridico e che le parti non hanno alcuna autonomia al riguardo.

Invece, nei contratti, le parti hanno ampia autonomia di regolare i propri interessi patrimoniali. Il principio della tipicità dei diritti reali riguarda la determinazione del contenuto, il tipo di situazione reale che il soggetto può scegliere. Le parti possono talvolta determinarne il contenuto ed è loro riconosciuta una certa autonomia anche nel regolamento e nell’esercizio del diritto reale, purché non privi il titolare della situazione stessa, dei poteri e delle facoltà essenziali caratterizzanti quel determinato tipo di diritto reale. La dottrina civilistica europea è in gran parte favorevole al principio (di ordine pubblico) per ragioni oggettive e generali e la giurisprudenza è ferma nel difendere l’esistenza e l’efficacia del principio del numero chiuso dei diritti reali.

La categoria dei diritti reali, il numero chiuso e la tipicità dei diritti reali ultima modifica: 2012-10-15T20:45:16+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento