L’accertamento d’ufficio (art 41 DPR)

In caso di invalida (quando la dichiarazione è scritta su moduli non conformi a quello ministeriale) o mancata presentazione della dichiarazione da parte del contribuente (dichiarazione non sottoscritta o presentata oltre i termini di legge) l’attività di accertamento è diretta a sostituire integralmente la dichiarazione. Lo schema è molto simile all’accertamento extracontabile, in quanto l’amministrazione deve poter usare, mancando la collaborazione del contribuente, le fonti dimostrative di cui dispone per ricostruire nel modo più attendibile il reddito. E’ un accertamento tendenzialmente analitico in quanto l’ufficio deve determinare i singoli redditi (se non è possibile, il reddito complessivo del contribuente)sulla base dei dati e delle notizie comunque raccolti o venuti a sua conoscenza, con la facoltà di potersi avvalere di presunzioni prive dei requisiti di gravità/precisione/concordanza. Si potrà anche usare il metodo sintetico d’accertamento. L’argomentazione contraria del contribuente eventuale, deve fondarsi su una prova altrettanto attenuata.

L’accertamento d’ufficio (art 41 DPR) ultima modifica: 2012-02-04T12:42:20+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento