Requisiti di validità del processo in generale

Ai fini della valida instaurazione e del valido svolgimento del processo le leggi processuali richiedono una triplice serie di requisiti:

  1. che i singoli atti del processo rispettino requisiti di forma-contenuto (formali) più o meno analiticamente indicati dalla legge;
  2. che gli atti si snodino secondo una sequenza temporale più o meno analiticamente predeterminata, nel rispetto talvolta di termini perentori;
  3. che gli atti siano posti in essere da soggetti muniti di determinati requisiti extraformali o soggettivi (es. competenza del giudice, legittimazione ad agire).

 Il principio generale è quello secondo cui il processo di cognizione mira a concludersi con pronunce di merito, mentre eccezionali sono le ipotesi in cui la violazione di norme disciplinatrici del processo impone che questo si concluda mediante sentenze assolutrici dall’osservanza del giudizio . Detto questo occorre sottolineare che il nostro codice, mentre detta una disciplina unitaria dei requisiti formali, non altrettanto fa riguardo ai requisiti extraformali.

Requisiti di validità del processo in generale ultima modifica: 2012-06-18T19:47:57+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento