Artigiano

La categoria di artigiano, presa in considerazione dall’art. 2083, si differenzia da quella di industriale in base ad un elemento, la prevalenza del lavoro dell’imprenditore e della sua famiglia sui beni e sul lavoro altrui organizzati nell’impresa.

Occorre dunque operare una distinzione:

  • siamo nel campo dell’artigianato se l’organizzazione serve al soggetto per esplicare le sue capacità tecniche di lavoro e, dunque, risulta essere strumentale rispetto all’attività personale dell’imprenditore.
  • siamo nel campo dell’industria se l’organizzazione ha una funzione preminente e l’imprenditore si limita ad un’attività di coordinamento e di direzione.

Per gli artigiani, quindi, vale una regola analoga a quella posta per i professionisti intellettuali, dato che in entrambi i casi nell’organizzazione è preminente la prestazione personale del soggetto, elemento questo che li distacca ambedue dalla figura degli imprenditori commerciali.

Artigiano ultima modifica: 2012-07-31T17:25:00+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta