Discrezionalità come concetto centrale

L’importanza centrale del concetto di discrezionalità amministrativa risulta da varie considerazioni, le quali portano ad esclude che l’elemento caratterizzante dell’attuale diritto delle amministrazioni pubbliche sia costituito dal potere giuridicamente autoritario:

  • il potere autoritario non è un connotato esclusivo della funzione amministrativa ma è comune alle funzioni legislativa e giurisdizionale. Al contrario, il concetto di discrezionalità appare più peculiarmente legato alla funzione di amministrazione: quando si fa riferimento ad essa con riguardo alle altre funzioni pubbliche (es. discrezionalità del giudice), infatti, il termine di raffronto è sempre costituito dalla discrezionalità amministrativa;
  • con l’avvento del welfare State (XX secolo), ma soprattutto con l’attuale sviluppo tecnologico, gli interessi dei cittadini vengono sempre più spesso toccati, più che dalle decisioni che direttamente li riguardano (potere autoritativo), dalle scelte fatte da un’amministrazione tra le diverse possibili soluzioni di un problema, nessuna delle quali sicuramente esatta (potere discrezionale).

 Le scelte che si richiedono alle pubbliche amministrazioni, in definitiva, sono della massima importanza per gli interessi dei terzi, di conseguenze, piuttosto che focalizzarsi sulle regole implicanti l’esercizio di poteri autoritativi, occorre conoscere il regime giuridico della discrezionalità delle amministrazioni pubbliche

Discrezionalità come concetto centrale ultima modifica: 2012-06-16T11:25:37+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta