L’opposizione tra Common Law e Civil Law

La comparazione giuridica moderna ha esplorato a lungo l’opposizione tra la tradizione Common Law e quella di Civil Law.

Common Law → esperienze che hanno il loro ceppo nel diritto inglese medievale e moderno dal quale si sono distaccate solo in epoca contemporanea. Essa influenza anche il diritto di altri paesi.

Civil Law → esperienze in epoca medievale nell’Europa continentale. La tradizione di Civil Law si presenta come meno compatta tanto da suggerire una ulteriore scansione in sottofamiglie (latina, germanica, nordica, post-socialista e latino-americana). La metafora più ovvia è quella dell’albero, in cui i rami si diffondono in varie direzioni pur originando dal medesimo tronco. La tradizione di Civil Law è rappresentabile mediante un albero che abbia alla sua radice il diritto romano e la sua riscoperta compiutasi nel XI secolo ad opera di Irnerio e dei professori dell’Università di Bologna. Si possono annoverare tra i rami della Civil Law sistemi giuridici vigenti in paesi che sono rimasti storicamente lontani dalla Civiltà europea come Turchia e Giappone.

Concettualmente si definisce una tradizione giuridica l’insieme dei modi di pensare, applicare, insegnare il diritto che siano storicamente condizionati e profondamente radicati nella mentalità giuridica. Questa definizione sottolinea quindi la correlazione tra tradizione giuridica e cultura, anzi pone il fenomeno giuridico all’interno di una cultura che sia radicata in una Civiltà.

L’opposizione tra Common Law e Civil Law ultima modifica: 2013-05-31T19:46:05+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta