La capacità, Vizi della volontà e Stati soggettivi

La capacità

I soggetti del rapporto rappresentativo sono il rappresentante (cioè il titolare del potere di rappresentanza) e il rappresentato (cioè la persona in nome della quale il potere è esercitato).

Nella rappresentanza volontaria la legge richiede la capacità di agire (capacità di acquistare ed esercitare diritti nonché ad assumere obblighi) del rappresentato affinché quest’ultimo possa controllare l’operato delle rappresentante; tale capacità non è richiesta per il rappresentante, dal momento che gli effetti dell’atto non si ripercuotono sul suo patrimonio: tuttavia, il rappresentante deve essere consapevole delle significato giuridico di ciò che dichiara e quindi deve essere capace di intendere e di volere (capacità naturale).

Vizi della volontà

Poiché il rappresentante non si limita, come il nuncio, a trasmettere la volontà del rappresentante ma si può affermare che collabora attivamente al formarsi di questa la legge stabilisce che il contratto è annullabile qualora la volontà manifestata dalle rappresentante risulti viziata.

Tuttavia, la legge stabilisce che sia il vizio riguarda elementi predeterminati dal rappresentato il contratto è annullabile solo se era viziata la volontà di questo.

Pertanto, quando si tratta di elementi del contratto predeterminati dal rappresentato non è rilevante la volontà delle rappresentante, che riguardo a quegli elementi non ha alcun potere di decisione.

Stati soggettivi

La volontà costitutiva delle negozio compiuto nell’esercizio del potere rappresentativo è esclusivamente quella delle rappresentante. Pertanto, secondo le regole generali il negozio è suscettibile di annullamento se la volontà manifestata dalla rappresentante era viziata da dolo, terrore e ho violenza o se il rappresentante era affetto da incapacità naturale.

Sono anche rilevanti, per la legge, gli stati soggettivi di buona fede o malafede del rappresentante (di conoscenza o ignoranza di determinate circostanze); tuttavia se si tratta di elementi decisi, predeterminati dal rappresentato saranno rilevanti gli stati soggettivi di quest’ultimo.

La capacità, Vizi della volontà e Stati soggettivi ultima modifica: 2012-10-25T17:50:37+01:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia un commento