Rousseau e la teoria classica

Nato a Ginevra (Svizzera) nel 1712, con il “contratto Sociale” Rousseau, per la prima volta nella storia della filosofia politica moderna, descrive un ipotetico stato etico in cui:

• esiste una “volontà generale”, pubblica;

• esiste un “contratto sociale” = patto dei cittadini con loro stessi, per giungere alla fondazione di una società di liberi ed eguali in cui sia possibile una convivenza.

• I cittadini dovrebbero accantonare gli interessi particolari per riconoscere le esigenze della comunità:

• la rinuncia al proprio interesse diventa la conquista della libertà;

• la libertà non consiste nel fare ciò che viene suggerito dagli interessi particolari, ma nel perseguire le traiettorie della volontà generale che conosce il vero bene comune, che il cittadino spesso non vede.

L’essenza del corpo politico

E’ nell’accordo tra: obbedienza e libertà.

Obbedendo alla legge si obbedisce alla volontà pubblica, generale:

• è tanto mia quanto di chiunque.

• deve avere la meglio sugli interessi parziali.

L’obbligo politico

• Non ha nulla a che vedere con il dovere etico-religioso o con il carattere della forza: è intrecciato al carattere legittimo di un’autorità che “trasforma la sua forza in diritto e trasforma l’obbedienza in dovere”.

• Individualmente siamo dei cittadini, in quanto partecipiamo all’attività della comunità e siamo sudditi, in quanto obbediamo alle leggi dello stato.

La rappresentanza

Va contro la libertà.

Rappresentanza → rendere presente ciò che è fisicamente assente. La rappresentanza politica è la sostituzione di un corpo più “grande” con un corpo più “piccolo” che lo rappresenta. Questo è un concetto moderno. La libertà della democrazia ateniese non prevedeva la “non partecipazione”. La libertà di non partecipare (oggi) porta alla distinzione tra pubblico e privato à è la separazione tra politica ed economia: è questa la nuova rappresentanza.

Rousseau  → il concetto di rappresentanza proviene dalla società feudale; nasce quindi prima della democrazia e prima del capitalismo.

Giuridica (privat.)  → rapporti privati (vincolati) / possibilità di interrompere / il mandato.

 Rappresentanza Politica (pubbl.)  → il deputato opera senza vincoli di mandato. Il mandato politico non può essere interrotto.

Omogeneizzazione sociale senza conflitti

• Rousseau ipotizza una completa omogeneizzazione sociale in cui non nascono conflitti tra il singolo portatore d’interesse e l’autorità pubblica.

Rousseau e la teoria classica ultima modifica: 2013-05-16T15:27:49+00:00 da admin
Richiedi gli appunti aggiornati
* Campi obbligatori

Lascia una risposta